Home » Archivi, Comunicati Stampa, Tonalestate 2008

23 luglio 2008 | “per non discriminare il popolo ROM”

4 luglio 2010 Nessun Commento

Contro la vergognosa schedatura discriminatoria del governo italiano nei confronti del popolo ROM, il 5 agosto prossimo, alle 21,30, nel teatro di Vermiglio (Trento), Santino Spinelli, esponente ROM, e il suo gruppo, l’Alexian group, presenteranno al pubblico la propria storia e cultura, oltre a uno spettacolo di musiche, canti, danze e poesie.
Santino Spinelli, in arte Alexian (che, nell’ottobre 2006, è stato insignito del Premio internazionale “Exposcuola 2006”), insegna lingua e cultura “romanì” (cioè la lingua e la cultura del popolo ROM) all’Università di Trieste.
Durante l’happening culturale di Tonalestate, egli e il suo gruppo offriranno un percorso narrativo e artistico-culturale in cui vengono presentate le radici di questo popolo millenario: il popolo ROM.
In un’intervista, Santino Spinelli spiega in questo modo lo scopo del suo impegno: “Attorno ai vent’anni, quando matura in me la coscienza della mia identità e della mia storia, nasce anche la necessità di esprimere non soltanto la mia voce, ma anche quella del mio popolo, che vive senza voce, e la necessità, quindi, di spezzare quel silenzio soffocante e la volontà di rompere l’assedio che esiste per i ROM”.
Fare spazio al popolo dei ROM, ascoltandolo, conoscendolo e riflettendo con esso, sarà anche un modo per rifiutare il “censimento” razzista voluto dal ministro Maroni, censimento inutile, discriminatorio e illegale (primo passo verso la distruzione di intere famiglie e comunità). Ogni identità di popolo è una ricchezza per l’umanità ed è possibilità di futuro, anziché minaccia e offesa; non essere capaci di riconoscere ciò non ci renderà più sicuri.

Lascia un commento!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.