Home » Amici

HARADA Masahasu

6 luglio 2012 Nessun Commento

All’età di 35 anni perde il fratello che è ucciso nel 1983 mentre compiva un viaggio; fu ucciso dal proprio datore di lavoro per motivi economici. La famiglia di Masaharu chiede che gli sia data la pena di morte, e così è stato. Harada capisce poi che è una pena ingiusta e da questo momento entra a far parte del movimento per l’abolizione della pena di morte. Dopo una grave emorragia celebrale, dalla quale si è salvato per miracolo, ha ripreso la sua attività. Nel 2004 ha pubblicato “L’assassino di mio fratello ed io”. Adesso fa parte di un’associazione per l’aiuto alle famiglie delle vittime e degli assassini, in collaborazione con Sister Helen Prejean, la suora americana che da anni si batte negli Usa per l’abolizione della pena di morte.

 

Lascia un commento!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.