La comunità che, d’estate, gravita attorno a Passo del Tonale sa che la cultura è altrettanto utile e necessaria quanto il medico, l’avvocato o l’ingegnere.
Perciò è nata Tonalestate, un’associazione culturale che desidera proporre mostre, film e incontri con personalità che parlino ai bisogni, ai desideri dell’uomo di oggi, dell’uomo che vive nella globalizzazione e nella mondializzazione.
Globalizzazione e mondializzazione vengono normalmente associate alla comunicazione, alla tecnologia, a internet e ai mercati finanziari e tutto ciò può portarci ad essere mondialisti, ritrovandoci però, sempre più individualisti, sommersi in una omologazione negativa. Infatti, sempre più rari sono i dibattiti di idee; l’interesse privilegiato è essenzialmente economico e utilitario. L’individualismo guadagna terreno e, paradossalmente, mentre crescono l singole libertà, tutti siamo meno coinvolti e impegnati con la vita; abbassiamo le braccia per sopravvivere e correre.
Ma rimangono in noi, anche se addormentati, gli ideali umani come la libertà, la verità, la giustizia, la solidarietà e la tolleranza: essi ci dicono che l’arricchimento umano positivo che la mondializzazione può portare è soltanto possibile a partire da un impegno con la cultura per far crescere i giovani nella bellezza e nell’armonia, dando un ideale, unendo e non dividendo, sconfiggendo gli egoismi.
La non cultura favorisce l’ignoranza e coloro che, per i loro interessi, mettono in gioco il futuro dei popoli.
Pubblico e protagonista insieme di Tonalestate è chi si trova e si incontra in queste montagne: la gente del luogo, gli appassionati dei monti, i turisti e coloro che trascorrono solamente alcuni giorni di vacanza; si tratta di un piccolo popolo che è, anche, multiculturale e internazionale, poiché l’estate, al Passo del Tonale, accoglie persone che provengono anche dall’estero, da altri paesi dell’Europa, dell’America, dell’Asia.
Essi sono, sia pure per un limitato periodo, concittadini.
A chi amare ancora la vita e sente l’incalzante bisogno di sentirsi utili a una comunità o a un piccolo mondo in particolare, Tonalestate offre la possibilità di incontrarsi, di ascoltarsi, di scambiarsi esperienze, di solidarizzare e di confrontarsi, sapendo che l’uomo “vive” di cultura senza nemmeno accorgersene.